L'immagine mostra una blogger che scrive al pc

Instagram: 6 strategie per sapere cosa pensa la tua community!

Nei precedenti articoli del blog ho parlato di quanto sia importante, all’interno di una strategia di social media marketing, dedicare tempo ed energie alla costruzione di una community che sia interessata ai nostri contenuti. Non solo, come si può intuire, non è sufficiente creare una community, ma è necessario interagire con i suoi membri, in un dialogo continuo che porterà numerosi vantaggi positivi ad ogni partecipante da entrambe le parti. Instagram, offre numerosi strumenti per coltivare un’interazione efficace.

Proprio così, il celebre social media dedicato alle immagini, ti permette di interagire con la tua community in modo immediato e veloce. Per questo motivo, nell’articolo che stai per leggere, ho deciso di trattare alcuni spunti tramite i quali scambiare e ricevere opinioni con i tuoi follower. Sei curioso di scoprire come utilizzare gli strumenti che la piattaforma mette a disposizione? Non ti resta che continuare nella lettura.

 

 

 

Quando condividi sui social media fai parte di un dialogo

 

Uno dei vantaggi dell’interagire con la community è, senza ombra di dubbio, riuscire a capire cosa pensa chi ti segue riguardo ai tuoi contenuti. Infatti, per quanto parlare di argomenti che ci piacciano e ci appassionino sia centrale, è anche vero che quando decidiamo di condividere un contenuto nella rete e nei social media, non stiamo facendo un monologo, bensì siamo parte di un dialogo.

Inoltre, se hai in mente di lanciare un progetto online, una start up etc. Instagram è un ottimo strumento per tastare il terreno (e fare dei piccoli test sul mercato), prima di fare qualsiasi tipo di investimento. Ti metto qui l’articolo sui 3 ragazzi italiani che hanno aperto un’avocaderia a New York per i quali Instagram si è rivelato un validissimo alleato grazie alla raccolta dei feedback.

Questo vale non solo se siete una start up, ma anche se possedete e gestite già un business avviato: quanto conta sapere cosa pensano i vostri clienti, sia quelli potenziali quelli fidelizzati, dei prodotti che vendete e dei servizi che offrite?

 

analisi di mercato

 

Perché raccogliere feedback su Instagram 

 

A questo punto risulta chiaro quanto sia indispensabile capire cosa pensano le persone che ti seguono riguardo ai tuoi contenuti, perché se questi non interessano minimamente i tuoi follower, allora sarà alquanto improbabile che qualcuno leggerà un tuo articolo, guaderà un tuo video, comprerà un prodotto che vendi o un servizio che offri.

Infine, prima di passare nel concreto alle 6 strategie per dialogare con i tuoi follower, che ti aiuteranno a capire cosa pensano di te e a ricevere qualche feedback sui contenuti che hai già condiviso o su quelli che hai pianificato per il futuro, ci tengo a sottolineare che anche l’algoritmo di Instagram oggigiorno premia i contenuti che hanno più commenti. Più commenti ci saranno sotto un post, più visibilità avrà quel contenuto.

Nello specifico, una metrica molto importante da tenere a mente, è l’engagement rate, cioè il tasso di engagement, letteralmente “coinvolgimento” generato da un post. Si potrebbe riassumere come l’insieme di tutte le interazioni come: like, commenti e visualizzazioni di un determinato post.

 

commenti

 

Strategia 1: COMMENTI 

 

Sarà banale dirlo, ma stimolare l’interazione, leggere e rispondere ai commenti che vengono lasciati spontaneamente sotto i tuoi post è il primo modo per capire come stanno andando i contenuti che condividi.

Se hai aperto un account Instagram di recente, non preoccuparti, è normale che non ci sia immediatamente il boom di commenti. Ad ogni modo, coerentemente con la didascalia delle tue foto, cerca sempre di incoraggiare le persone che ti seguono a commentare e abbi cura di rispondere ai commenti in tempi recenti.

Diversi marketer suggeriscono di rispondere ad un commento con una domanda, così da far proseguire l’interazione; personalmente mi sento di incoraggiare questa prassi solo ed esclusivamente se tu sei interessato a rivolgere una domanda a chi ti ha scritto. A parer mio, una comunicazione impostata e non spontanea non porta niente di buono, né a te né alla community.

 

Strategia 2: DM 

 

Anche i DM di Instagram (i messaggi istantanei che è possibile scambiare all’interno della celebre app dedicata alle foto) rappresentano un canale di comunicazione da non sottovalutare: è possibile che, tra le persone che ti seguono, alcune siano più timide o più reticenti ad esprimere la loro opinione su un determinato post che avete condiviso nei commenti pubblici. In questo caso, secondo me, è opportuno nei tuoi articoli, video o, più in generale, nei post che scegli di condividere, incoraggiare i membri della community a commentare oppure a scrivere direttamente a te nei DM.

Personalmente, attraverso i DM, ho ricevuto un sacco di feedback da parte di chi mi seguiva e di chi mi segue tutt’ora. Per me è stato non solo un bel momento di scambio, ma anche una grande fonte di motivazione. Credo non esista soddisfazione più gratificante di sapere che i tuoi contenuti sono stati effettivamente d’aiuto a qualcuno.

 

Strategia 3: STORIES, SONDAGGI 

 

Le stories ormai sono una parte fondamentale di ogni strategia di social media e content marketing, se così non dovesse essere per te, corri subito ai ripari! Questo grande traguardo è merito anche delle varie opzioni di interazione che le stories permettono di utilizzare.

Se stai cercando un modo immediato per avere un’opinione dai tuoi follower (magari sei indeciso tra due articoli da scrivere e vuoi essere certo di orientarti su quello che interessa a più persone) ecco che Instagram ti viene in aiuto per risolvere ogni dubbio: grazie ai sondaggi!

La popolare app mette a disposizione di ogni utente questa opzione grazie alla quale è possibile non solo controllare i risultati espressi in percentuale, ma anche condividerli con la tua community per una maggiore trasparenza. Come fare? Grazie all’adesivosondaggio” presente nella raccolta “adesivi”.

 

sondaggi instagram

 

Strategia 4: STORIES, DOMANDE 

 

Ecco un’altra opzione delle storie di Instagram da utilizzare quotidianamente: le domande. Si tratta come per i sondaggi di un adesivo direttamente applicabile nelle stories e consiste nella possibilità che tu dai ai tuoi seguaci di farti delle domande.

Magari queste domande potrebbero essere relative ad un articolo o ad una foto che hai condiviso, potrebbero riguardare il progetto che stai lanciando, il servizio che offre la tua azienda o quella per la quale lavori.

Come puoi notare le possibilità sono tantissime, c’è solo da sbizzarrirsi con creatività e fantasia. Anche in questo caso,  si possono poi condividere sia le domande che le conseguenti risposte nelle tue storie, in questo modo verranno sciolti non solo i dubbi di chi ti ha fatto la domanda, ma pure quelli delle persone che ti seguono e che magari avevano le stesse curiosità in merito.

 

 

domande instagram

 

Strategia 5: STORIES, EMOTICOMETRO

 

L’ emoticometro” , io lo chiamo così per intenderci, è una terza tipologia di adesivo ideale per sondare l’andamento di un contenuto. Si usa soprattutto per capire quanto “tira” quella determinata foto, articolo, video. Oppure si può utilizzare semplicemente per capire l’emozione o il parere della persone, ricevendo così una reazione chiara e immediata. Tra i vari feedback che si ricevono, viene fatta in automatico una media visibile a tutta la community.

 

emoticometro

 

Strategia 6: INSIGHT

 

Una buona pratica da tenere a mente, a prescindere da tutti i feedback e i pareri che sei riuscito a ricevere, è quella di ricordarti, a cadenza settimanale, di controllare gli insight messi a disposizione da Instagram per gli account “business” o “creator”.

Inoltre, se adoperi la piattaforma per scopi professionali, sarebbe bene creare dei report per tenere traccia dell’andamento progressivo dei tuoi contenuti: capire, settimana dopo settimana, cosa ha funzionato di più, quale contenuto ha suscitato più engagement, più reazioni etc. Questo ti permetterà di apportare delle correzioni e di proporre, di volta in volta, contenuti migliori, più mirati e, soprattutto, che interessano alla tua community.

insight

 

Non solo Instagram per raccogliere feedback

 

Naturalmente Instagram non è il solo social media dove è possibile ricevere dei pareri da parte della tua community, ecco allora che per concludere condivido anche qualche piccolo suggerimento sulle altre piattaforme.

 

Facebook

 

Su Facebook, proprio come su Instagram, è possibile fare dei sondaggi, sia sul profilo che sulle pagine. Tuttavia, oltre ai commenti, ai messaggi in posta privata su Messenger e agli insight, un ottimo modo per raccogliere dei feedback è quello di creare dei gruppi dove sia possibile interagire costantemente con la community in uno scambio di pareri continuo.

 

sondaggi facebook

 

Canale Telegram

 

Telegram è un app di messaggistica che sempre più persone stanno utilizzando. Tramite questa applicazione è possibile creare un canale e comunicare direttamente con chi decide di iscriversi e seguirti. Sotto ogni messaggio che decidi di inviare si possono mettere delle emoticon che consentono ai tuoi follower di esprimere un opinione su quanto hai scritto.

 

Canale Youtube e profilo Linkedin

 

Ultimi, ma non meno importanti, Youtube e LinkedIn risultano essere canali perfetti per recepire pareri. Su Youtube sono utili le views ai tuoi video, i commenti e Youtube Analytics per monitorare l’andamento del canale e dei tuoi video.

Su Linkedin, invece,  bisogna prestare attenzione ai commenti relativi ai post, ai messaggi giunti tramite posta privata, a come cresce la tua rete di contatti e, ovviamente, alla dashboard dove si può vedere: l’efficacia del tuo profilo e chi ha visitato il tuo profilo, le visualizzazioni dei post e la comparsa nella ricerche.

instagram

 

Spero che questo post sull’utilizzo di Instagram sia come strumento per capire l’andamento del piano editoriale  sia come mezzo per “tastare il terreno” in vista di un lancio di una nuova iniziativa o di un nuovo business possa esserti utile. Come ho scritto in questo articolo, sono la prima che vorrebbe avere un feedback e un parere sui contenuti che condivide quindi sappi che ogni commento o messaggio sarà ben accetto.

Mi raccomando, non lasciarti scappare l’occasione di utilizzare Instagram e tutte le sue potenzialità. Per altri suggerimenti continua a seguire il viaggio attraverso le narrazioni e condividi il tuo percorso!

 

Share this!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *